BENVENUTI IN CROAZIA: Scegli l'esperienza!
CONFRONTO

Lovran (Opatija (Abbazia), Istria)

Questa destinazione turistica significante comincio con il suo sviluppo quasi allo stesso tempo con Abbazia. Questa citta` una volta era un villaggio peschereccio, situata a soli 7 km a ovest da Abbazia, oggi e una destinazine turistica boutique della riviera, con un vasto gamma di vecchie ville rinnovate che furono costruite al tempo della monarchia Austro-Ungarica.
Lovran Info

Il parco Angiolina – Villa Angiolina (Opatija (Abbazia), Istria)

L’edificio di Villa Angiolina ha segnato l’inizio del turismo nello sviluppo storico d’Abbazia. Prima della costruzione della Villa nel 1844 (in realta la villa fu costruita sulle mura di un vecchio edificio, propieta` del barone Haller von Hallerstein), Abbazia era un’insediamento relativamente grande con all’incirca 120 case, raggruppate per lo piu` sul terreno distante dal mare e dalla costa. L’insediamento era principalmente orientato sulla pesca e sulle attivita` marinaie.

Il Parco San Jacopo (Opatija (Abbazia), Istria)

Il parco centrale di Abbazia e` un monumento orticulturale che si estende su un area di 3.64 ettari. E` diviso in 60 campi con all’incirca 159 specie di piante che qui vi crescono. Un grande numero di queste e` originario da posti remoti del mondo, quindi queste piante non sono tipiche della zona.

Le fontane Helios e Selena (Opatija (Abbazia), Istria)

Situate vis-a-vis l’albergo Imperial, nei pressi della chiesa sv. Jakov – lavoro del scultore Hans Rathautsky del 1889.

La ragazza col Gabbiano (Opatija (Abbazia), Istria)

Lavoro dello scultore Zvonko Car, che fu installato vicino al mare nel 1956. È uno dei simboli di Abbazia.

Opatija (Abbazia), Guida turistica per le vacanze a Opatija (Abbazia), Istria


Opatija (Abbazia) Storia


Opatija (Abbazia) Storia In Croazia, il turismo ricopre un ruolo importante e Opatija (Abbazia) è dove la storia del turismo croato ha avuto inizio. Tutto cominciò nel lontano 1844 quando Ignacio Scarpa, un ricco commerciante stanco di vivere nella vicina, rumorosa e caotica città di Rijeka, stava cercando un luogo dove rifugiarsi per un po’ e staccare dalla vita quotidiana. Trovò questo luogo a circa quindici chilometri in un tranquillo boschetto prossimo alla chiesa di San Giacomo a Opatija. In quel luogo costruì una residenza estiva e le diede il nome della compianta moglie, Angiolina.
È impossibile elencare tutti i nomi degli ospiti famosi. Ad ogni modo, non possiamo non nominare Friedrich Schüler da Vienna, il Direttore Generale delle Ferrovie meridionali e colui che avviò lo sviluppo turistico della città, il dott. Julius Glax e Theodor Billroth che meritano un ringraziamento per il loro contributo allo sviluppo del turismo sanitario. Altri personaggi comprendono membri dell’alta società europea come il governatore croato Josip Jelačić, l’arciduca Ferdinando, l’imperatrice Maria Anna, gli eredi austriaci Stephanie e Rudolph, l’imperatore austriaco Francesco Giuseppe, l’imperatore tedesco Guglielmo, il re svedese-norvegese Oscar II, la coppia reale rumena Carlo ed Elisabetta, i compositori Gustav Mahler e Giovanni Puccini, l’autore James Joyce, il premio Nobel Henryk Sienkiewicz, il romanziere russo Anton Pavlovič Čechov e la famosa ballerina Isadora Duncan che s’ispirò alle palme di Opatija per alcuni dei suoi passi di danza.
Questi sono soltanto alcuni dei nomi che visitarono Opatija e che contribuirono alla nuova era della storia del turismo croato. Dalla metà degli anni 80 dell’800 all’inizio della Prima guerra mondiale, Opatija era il luogo dove farsi vedere. Oggi, dopo due guerre, Opatija gode ancora del favore dei turisti europei che arrivano a frotte tutto l’anno.

Opatija (Abbazia) Cultura


Opatija (Abbazia) Cultura Opatija, sita vicino alla città croata di Rijeka, ha una ricca storia e offre molte opportunità per visite turistiche. L’Hotel Quarnero, oggi Hotel Kvarner, fu costruito nel 1884 e fu il primo albergo sulla costa adriatica. Il turismo mise radici allora e fiorisce ancor oggi.
Una passeggiata attraverso la città permette di vedere numerosi monumenti che celebrano lo splendido passato di Opatija. Villa Angiolina, la chiesa di San Giacomo, il Teatro all’aperto, la fontana di Elio e Selene e la Walk of Fame croata sono solo alcune delle attrazioni che vale la pena visitare.
Visitate la vicina Rijeka, una delle più grandi città della Croazia, per ulteriori luoghi e attrazioni turistiche.

Parco di San Jacopo
Il convento e il chiostro, con il pozzo nel centro, il parco di San Jacopo è una delle tappe della vostra passeggiata in Abbazia. La chiesa di San Jacopo, costruita sulle fondamenta dell’antico convento benedettino, trova il suo primo riscontro storico nel 1439. Dal lato sinistro, accanto alla chiesa, c’è il convento e il chiostro con il pozzo nel centro. In mezzo alla chiesa e il convento sorge il campanile in pietra. Questo parco è nello stesso tempo il monumento di orticoltura che occupa più di 3,64 ha, e nel quale possiamo trovare più di 160 specie, tra cui la magnolia e la camelia di origine dei paesi lontani come la Cina, il Giappone e l’Australia, che furono portate dai marinai.

La ragazza con il gabbiano
La ragazza con il gabbiano è una delle immagini che troviamo spesso sui poster e le cartoline di Abbazia. Con il tempo la scultura diventò uno dei simboli di Abbazia. Eretta nel 1956, la scultura è l’opera di Zvonko Car. La scultura si trova accanto al Lungomare, e fa parte integrante della sua immagine.

Lungomare
Il Lungomare, creato per lungo tempo, oggi rappresenta una delle più belle passeggiate dell’Adriatico. Passando per i suoi 11 km potete capire che cosa ha spinto le famiglie reali a venire per la prima volta ad Abbazia.

La chiesa dell’Annunciazione di Maria
Franjo Nagl, vescovo di Trieste, posò la pietra angolare di questa bella chiesa nel lontano 1906. Quest’edificio di stile neoromanico tutt’oggi rappresenta uno dei preferiti punti di incontro dei credenti. Il particolare caratteristico della chiesa e la notevole suggestiva cupola verde.

Opatija (Abbazia) – Intrattenimento


Opatija (Abbazia) - Intrattenimento Mai festeggiare a stomaco vuoto. Per fortuna, esistono moltissimi ristoranti a Opatija che offrono squisite prelibatezze dell’Istria e del Quarnero, oltre a vini di alta qualità delle migliori aziende vinicole croate. Atmosfera piacevole, buona compagnia, cibo e bevande eccellenti… Quale modo migliore per iniziare la notte in città…

Esiste un modo migliore per far battere forte il cuore che visitare un casinò? Quella scarica di adrenalina mentre aspettate che quel 7 esca sull’ultimo rullo della slot machine, quel momento che dura in eterno quando la pallina “cerca” dove posarsi sulla ruota della roulette, quando improvvisamente rosso e nero sono ben più che semplici colori e lo zero è tutto tranne che un numero come gli altri… In tutta Opatija esistono varie sale slot. Il Casino Admiral e il casinò dell’Hotel Palace-Bellevue sono in centro, mentre i giocatori più esperti probabilmente vorranno tentare la fortuna ai tavoli con croupier del casino Adriatic.

La notte è ancora giovane ed è ora di cominciare lo spettacolo. I bar Leonardo e Mimoza nel centro di Opatija, il cocktail bar Victorious sul Lungomare, oppure il Kon-Tiki e il Surf barnel vicino paese di Volosko… Numerosi bar e piccoli club offrono un’ambientazione perfetta per un pre-serata in compagnia di amici e gente del posto dei paesi vicini che frequentano regolarmente Opatija. Indipendentemente dalla stagione, l’atmosfera è sempre allegra qui sulla riviera!

Da questo punto in poi inizia il vero divertimento! È passata la mezzanotte e la festa migliora col passare dei minuti. State per scoprire com’è davvero la vita notturna a Opatija! Galija, Hemingway e Tantra sono noti nightclub che si trovano vicino al porto di Opatija, dove la fresca brezza marina mitiga le caldi notti estive e centina di colori si mescolano nei cocktail e il DJ aumenta il volume a ogni nuova canzone.
Magari preferite invece rimanere vicini al centro? I disco club Seven e Colosseum sono a pochi passi dalla principale spiaggia della città, Slatina e dal Lungomare, con successi commerciali e musica house dal tramonto all’alba. Per chi è alla ricerca di qualcosa di più elegante, consigliamo il nightclub Lord Byron, uno dei più vecchi club di Opatija, situato al piano inferiore del famoso hotel Imperial.
A pensarci bene, magari preferite uscire fuori città per una notte. Non preoccupatevi, perché Medveja dista solo pochi chilometri. Il bar sulla spiaggia Hemingway si trova proprio in riva al mare ed è uno dei più popolari ritrovi estivi della zona, specialmente tra i più giovani. Basta prendere un taxi e sarete là in un paio di minuti!

Ad Abbazia non vi mancheranno le possibilità di fare lo sport e le attività sportive, e qualche volta potete combinare l’attività sportiva con qualche breve gita nella zona circostante. Cominciamo da capo: i campi sportivi della città vi permettono di fare qualche sport di terra, come ad esempio il tennis. Le passeggiate ombrose lungo il mare sono un’ottima scelta per passeggiare o per lo jogging.

Opatija (Abbazia) – Eventi


In estate Abbazia abbonda di vari eventi. Possiamo proporvi qualche buon concerto, film, oppure la mostra per completare la vostra giornata. Spesso ci sono gli eventi che hanno luogo sul palcoscenico estivo, come vari concerti (Tony Levin, Manu Katche, Gibonni, Budapest Gypsy Symphony Orchestra e tanti altri). Ci sono altri eventi interessanti come la Festa del Fiore che ha luogo a giugno, Liburnia Jazz Festival a luglio, oppure la Settimana del bridge e il torneo di bocce ad ottobre.

Opatija (Abbazia) – Informazioni di servizio


Prefisso telefonico 051
Polizia 192;
Vigili del fuoco 193;
Ambulanza 194;
Stazione degli autobus 060 306 010;
Aeroporto Omišalj (Krk) 842 040;
Ospedale 659 111;
Porto 271 797;
Ente turistico 271 710;
Ferrovia 060 333 444;
Informazioni generali 981.

Opatija (Abbazia) – Come arrivare?


Abbazia è situata nella baia del Quarnero (45° 20’), ai piedi del Monte Maggiore (1.401 m), la dove il Mare Mediterraneo si insinua piu profondamente nella costa dell’Europa centrale. Riparata dai venti grazie alle isole e al Monte Maggiore, la citta e raggiungibile durante tutto il corso dell’anno.
In auto: 480 km da Monaco di Baviera, Vienna e Milano.
In treno: Abbazia – Matulji /Mattuglie (5 km), Rijeka/Fiume (12 km)
In aereo: aeroporti di Rijeka (44 km), Pula/Pola (75 km), Zagreb/Zagabria (200 km), Ljubljana/Lubiana (135 km), Venezia (208 km)

Opatija (Abbazia) – Previsioni meteo